Bardi: bene Giorgetti, non regaliamo automotive all’Asia

Bardi: bene Giorgetti, non regaliamo automotive all’Asia

By Redazione 10 Giugno 2022 0 Comments

“Parole equilibrate e lungimiranti, quelle del ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti sulla nostra industria automobilistica, che rischia di essere pesantemente colpita dal voto del Parlamento europeo che ha imposto lo stop alle auto benzina e diesel dal 2035. Non si possono non considerare le conseguenze negative sull’occupazione – ed è curioso (fino a un certo punto) che tale mancanza di sensibilità venga proprio dal centrosinistra, con la lodevole eccezione di Carlo Calenda – e soprattutto il ministro Giorgetti sottolinea il tema strategico e geopolitico più importante: rischiamo di consegnare all’Asia tutto il mercato automotive. Un problema di lavoro, quindi, ma anche di autonomia produttiva e quindi di sovranità nazionale ed europea. Ringrazio a tal fine l’impegno del presidente Antonio Tajani e del Ppe e mi auguro che il governo Draghi – nella sua interezza – possa allinearsi alle posizioni dei ministri Giorgetti e Cingolani. Per quanto ci riguarda, terremo i riflettori sempre accesi per difendere l’impianto produttivo di Melfi e i nostri lavoratori”.

Lo afferma in una nota il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

About Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito potrebbe far uso di cookie – anche di terze parti – per offrirti una migliore esperienza di navigazione e per avere statistiche sull’uso del sito. Potrai conferire o revocare il tuo consenso in qualsiasi momento. Informazioni dettagliate sull’uso dei cookie sono reperibili qui

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close